Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni clicca qui

5 film per 5 continenti: la storia del cinema in giro per il mondo

Da 09 November 2017 20:30 fino a quando 09 November 2017 22:30
Postato da Webber Mara
Visite: 204

champion2Campion: due brevi film in forma di poesia per raccontare storie moderne dall'India e dall'Australia
a cura di Matteo Molinari

Histoire d'eaux di Bernardo Bertolucci e The Water diary di Jane Campion

 


Il cortometraggio per la brevità del testo è il racconto filmico che, evitando le digressioni d’approfondimento, consente sperimentazioni tecniche e linguistiche vicine alla scrittura poetica. Assonanze visive, audaci raccordi di montaggio, sintesi compositiva, tessitura di immagine e suoni sono state usati in modo personale e ricercato da Bernardo Bertolucci nel corto Histoire d’eaux (Storia di acque, 2002) e da Jane Campion in The Water Diary (Il diario d’acqua, 2005) per realizzare due rappresentazioni libere e poetiche sul tema dell’acqua come metafora per rappresentare i mutamenti sociali e ambientali del XXI secolo.
Partendo dal testo indiano di Milarepa, Bertolucci ha sviluppato in Histoire d’eaux una riflessione sullo scorrere ciclico del tempo rappresentato attraverso il movimento ciclico dell’acqua come allegoria del ritorno ciclico dell’Uomo sempre migrante attraverso i secoli e i continenti.
Jane Campion ha manifestato il suo impegno sul problema della desertificazione che negli ultimi decenni ha colpito l’Australia. The Water Diary mostra lo scorrere delle ultime immagini di vita sulla Terra davanti agli occhi di una bambina: nel mondo non restano che l’acqua delle sue lacrime.




I

Ripetizione evento